MIO FIGLIO HA INIZIATO A BALBETTARE


Improvvisamente mio figlio ha iniziato a balbettare, qualche volta si blocca o ripete l'inizio delle parole. È il caso di fare un controllo?

La balbuzie è un problema del ritmo della parola in cui la persona sa quello che vorrebbe dire, ma non riesce a farlo. Di solito la balbuzie compare tra i 2 e i 5 anni, quando lo sviluppo del linguaggio si fa più complicato e il bambino inizia a comporre frasi più lunghe. Un certo grado di balbuzie, in questa fascia d'età, è dunque normale, soprattutto tra i bambini che hanno iniziato a parlare presto e conoscono tante parole e tende a scomparire da sola.

Cosa deve fare il genitore?

  1. Mai far notare al bambino che sta balbettando

  2. Ascoltare il bambino senza interromperlo e senza intervenire per completare la parola

  3. Non mettere fretta al bambino

  4. Evitare di fare tante domande

  5. Evitare di imporre al bambino di parlare (es. “di come ti chiami”)

  6. Prestare attenzione a cosa dice il bambino e rispondergli

  7. Non correggere gli errori di pronuncia e grammatica del bambino, ma parlare in modo corretto per dargli l'esempio

  8. Fare una lista delle situazioni che fanno balbettare di più il bambino e cercare di evitarle

Cosa è bene tenere d'occhio?

  1. Se il bambino sa di balbettare e si sente a disagio per questo

  2. Se il bambino mostra di fare fatica a parlare (tensione del collo, o della bocca, fiatone,...)

  3. Se sono presenti movimenti della faccia, o del corpo, quando il bambino balbetta (dondola, strizza gli occhi,...)

  4. Se evita di guardare negli occhi le persone quando parla

  5. Se evita di pronunciare certe parole, o cambia parola quando inizia a balbettare

Se la balbuzie dura più di 6 mesi, o compaiono alcuni dei segni da tenere d'occhio, è bene richiedere un controllo alla logopedista.


0 visualizzazioni
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now